I migliori 5 racconti Episodio #2

Photo by Joanna Kosinska on Unsplash Tempo di lettura dell’articolo 9 minuti Secondo appuntamento con la classifica dei Migliori 5 racconti che ho letto. Episodio 2° Gennaio 2022 Sono 17 i racconti che ho letto in questo mese appena trascorso, lo stesso numero di racconti del mese precedente. La differenza, questa volta, è nell’aver spulciato 17 riviste differenti, tutte diverse rispetto a quelle che ho sfogliato a dicembre (con l’unica eccezione di Crack Dis/connessione letterarie, che motiverò in seguito) La scelta dei racconti da leggere è dettata da qualche regola che mi sono imposto:   Alternare, per quanto possibile, racconti lunghi e racconti brevi Equilibrare il più possibile le lettura di racconti firmati da autrici e da autori Cercare sempre riviste diverse che pubblicano racconti Il resto è lasciato al caso. In questi primi due appuntamenti di questa nuova rubrica ho sfogliato 32 riviste per cui man mano che andrò avanti con gli episodi sarà sempre più difficile trovarne di nuove. Il puro gusto personale guida le mie preferenze. Non me ne vogliate. Per conoscere come funziona, il perché, la durata e altri retroscena sulla rubrica I migliori 5 racconti potete leggere l’articolo introduttivo di questa nuova rubrica. I migliori 5 racconti letti del mese – Nuova rubrica I migliori 5 racconti Episodio #2 TOP FIVE #5 Il tipo che leggeva Foster Wallace ai concerti – Stefano Ficagna Tempo di lettura del racconto 5 minuti Clean Rivista – il tipo che leggeva foster wallace ai concerti – stefano ficagna Forse vi ricorderete di me. Mi avrete visto in qualche foto, magari avrete sentito parlare di me su qualche social network. Sono stato nei trending topic di Twitter una volta, una fulgida meteora nel cielo stellato dei dati. Ero quello che leggeva Foster Wallace ai concerti. Inizia così questo breve racconto sulle meteore del web, il diventare famosi, popolari, che conferma ancor di più la famosa frase di Andy Wharol: “Nel futuro ognuno sarà famoso per quindici minuti” A volte si viene risucchiati in qualcosa che non si vuole e non si cerca. Ma quando veniamo sedotti e abbandonati il risveglio è duro. Il racconto mi ha talmente convinto che ho chiesto all’autore se fosse un testo autobiografico. Ovviamente non vi dirò cosa mi ha risposto. Pubblicato sulla rivista Clean. #4 Don’t look up | La settimana di un cretino – Ferruccio Mazzanti Tempo di lettura del racconto 6 minuti in fuga dalla bocciofila – don’t look up/la settimana di un cretino – Ferruccio mazzanti Martedì Prima di andare a letto mi dimentico di togliere le lenti a contatto, tanto durante il sonno vanno dietro l’occhio e non le vedo più. Faccio questa cosa da anni. Non credo che le mie emicranie ne siano in qualche modo collegate, perché, a pensarci bene, è possibile vedere la lente a contatto quando la indossi? No, dunque se non la vedi non esiste Questa ironia fredda e crudele, che non fa solo ridere, è l’esasperazione di questo periodo che l’essere umano sta vivendo. Da qualunque parte la si veda (e legga) fa centro, sbilanciandosi in maniera netta sul contrasto tra pensieri e azioni opposti tra loro. Una dissonanza cognitiva che assorbe tutto senza, in questo caso, essere nemmeno notata. Attenzione! Linguaggio non adatto agli adulti. Disponibile, sulla stessa pagina, anche l’audio racconto! Pubblicato sulla rivista In fuga dalla bocciofila. #3 L’ufficio delle parole – Mateusz Miroslaw Lis Tempo di lettura del racconto 11 minuti La seppia – L’ufficio delle parole – Mateusz miroslaw lis Di fatto però, l’Ufficio delle Parole funziona pressoché in ogni sua forma come una qualsiasi altra borsa valori. In entrambe infatti si scambiano numeri e parole, l’unica differenza è che nella prima queste hanno un significato intrinseco mentre nella seconda non hanno altro valore semantico, morale o razionale se non quello del profitto. C’è da chiedersi quale delle due tipologie valga di più oggigiorno. In questo universo parallelo/futuro distopico/ inquietante profezia, lettere e parole hanno un prezzo, sono soggette a speculazioni e appartengono a poche persone/aziende/stati. Chi le compra per rivenderle, chi per farle scomparire per guadagnarci di più in futuro, come i diamanti, chi per il semplice gusto di possederle. In questo racconto nessun esempio è lasciato al caso e le riflessioni che ci piombano addosso sono come le parole: potenti. Speriamo che il politicamente corrente e la conseguente censura non ci porti ad essere costretti ad acquistare qualche parola. Pubblicato sulla rivista La seppia. 2# Offresi visibilità – Antonella Dilorenzo Tempo di lettura del racconto 10 minuti Carie Letterarie – Offresi visibilità – Antonella dilorenzo «Eccoci, con chi parlo?». «Sì, salve sono Frank e vorrei lavorarecon voi». «Salve, purtroppo non stiamo cercando nuove figure. Se vuole può fare da collaboratore esterno, ma paghiamo in Visibilità». Frank sorrise e fu preso dall’emozione: era felice. Anche Michael fu preso dall’emozione: era incazzato. Spaccato ironico e non così surreale della condizione dei senza tetto. Ambientato nella stazione Termini di Roma, Michael (Jackson) insegna a Frank (Sinatra) come la società attuale cerca “nuovi volti” svincolandosi dal concedere un vero e proprio salario ma offrendo qualcosa che sembra di gran lunga migliore. La parodia del mondo del lavoro odierno. Una lama rovente nel ventre della società. Pubblicato sulla rivista Carie #1 Pane degli angeli – Matteo Mantoani Tempo di lettura del racconto 17 minuti Specularia – Pane degli angeli – Matteo Mantoani Poi arrivò l’ultimo video di Weber. Per scongiurare la fine del mondo, il professore voleva essere filmato mentre mangiava un granello di neve, così da convincere tutti degli effetti devastanti al cervello. Gli posarono sulla lingua un unico granello luminoso. Qualche secondo. Un sorriso. Le sue labbra si mossero e con un filo di voce sussurrò: «Fatelo anche voi.» Il pane degli angeli arriva dal cielo, all’improvviso, odore di marzapane. Offre morte rapida e celestiale ma non per tutti. Ambientato a Trieste in un futuro alternativo e distopico, il racconto parla di come l’essere umano riesca ad affrontare una sua possibile estinzione. Vita e morte, amore e compassione, Dio e fatalità, … Leggi tutto I migliori 5 racconti Episodio #2