18 consigli per iniziare a leggere

18 consigli per iniziare a leggere

18 consigli per iniziare a leggere (seriamente)

P.s non sono in ordine d’importanza.

Per molti anni ho letto poco o niente. Le scuse che potrei imbastire adesso per giustificare la mia poca propensione alla lettura nel mio passato, potrebbero sembrare anche valide ma ve le risparmio.

Ho scritto 18 consigli per iniziare a leggere perché reputo la lettura dei libri qualcosa che può cambiarti la vita. Questi sono delle piccole “regole” che ho utilizzato per me e che mi hanno aiutato a far tornare i libri nella mia vita.

La lettura è un sport per tutti. Siamo tutti uguali davanti ad un libro.

Forse anche tu ti stai chiedendo perché leggi poco. Forse ti stai dando delle giustificazioni che in fondo sono anche corrette.

Ma davvero non hai un’ora della tua giornata per leggere un libro?

Quando ho risposto a questa domanda sono andato in dissonanza cognitiva.

Poi mi sono svegliato.

P.p.s questi consigli assomigliano più ad una tecnica per disintossicarsi dal telefono.

#1 - Avere almeno una porta di distanza tra te e il telefono/tablet/pc quando vuoi leggere.

C’è sempre un notifica importante vero? Pensaci bene.

#2 - Scegliere un genere/argomento che preferisci senza pensare a cosa direbbero di te se sapessero cosa stai leggendo.

Il rapporto con un libro è personale e intimo. Chi ti prende in giro per il libro che vuoi leggere non merita di essere preso sul serio.

#3 - Scegli un libro che non superi le 250 pagine, almeno all’inizio.

La fine di un libro ti far venir voglia di cominciarne un altro. Terminare un romanzo/saggio dà dipendenza. È proprio lì dove ti voglio portare amico mio.

#4 - Se lo reputi necessario acquista il primo libro della tua nuova vita da lettore.

Ogni metodo per iniziare a leggere è consentito. Non c’è morale né etica per diventare un lettore

#5 - Se non hai denaro per comprare libri ricordati che nella tua città c’è una biblioteca. Fatti consigliare dal bibliotecario.

Le scuse per procrastinare sono finite. Se non trovi il libro che vorresti leggere nemmeno in biblioteca chiedi consiglio al maestro dei libri. Ti sorprenderà.

#6 - Ricordati che molti tuoi amici possono prestarti dei libri.

“Qual è il tuo libro preferito?” Fai questa domanda. Anche la persona più gelosa dei propri libri sarà ben lieta di farti leggere il suo testo preferito. Non vedrà l’ora di farti partecipe delle passioni della sua vita.

#7 - Se il libro che hai scelto non ti piace e non riesci ad andare avanti cambialo! Se però non hai superato le prime 60 pagine insisti, arriva a 100, ne varrà la pena.

Una scelta sbagliata può distaccarti dalla lettura per molto tempo. Nessuno ti obbliga a finire un libro per cui mollalo. Ma l’abito non fa il monaco e viceversa. Molti romanzi iniziano in sordina per poi mostrarsi per quello che sono davvero.

#8 - Leggi ad ogni occasione. Mentre viaggi, mentre sei in bagno, mentre aspetti che l’acqua bolle, mentre sei in pausa pranzo, mentre aspetti tuo figlio che esce da scuola o la tua compagna che esce dal lavoro.

Questo consiglio non è farina del mio sacco ma è il suggerimento migliore che abbia mai ricevuto. E sapete dove l’ho trovato? In un libro.

Come impieghi il tempo di attesa? Telefono?

#9 - Ogni qualvolta vuoi “consultare” il telefono, fai un sforzo e prendi il libro.

Siamo così dipendenti dal telefono? Sul serio mi stai dicendo che è meglio un telefono che un libro? Potresti rispondermi di sì, è un tuo sacrosanto diritto. Ti sfido a provare questo consiglio lo stesso, se non lo hai già fatto.

#10 - Se sei annoiato leggi un libro, ti farà ritrovare l’entusiasmo.

La lettura rigenera la mente.

#11 - Se sei triste leggi un libro. Un libro può fare miracoli.

La lettura ti porta in luoghi che non avresti mai visitato e che a volte non esistono.

#12 - Se ti piace la copertina di un libro leggilo, se il titolo ti intriga leggilo, se il nome dell’autore suona bene leggilo, se hai un libro in casa che ti stuzzica leggilo.

Nessuna regola, nessuna morale. Tutto è lecito nella lettura, l’importante è non fermarsi mai.

#13 - Non ti è vietato leggere più di un libro per volta ma se vedi che non ne termine nessuno cambia strategia. Marcatura a uomo.

Libro mangia libro. Né chiudi uno per iniziarne un altro. Voglio farti arrivare lì, amico mio.

#14 - Leggere migliora la tua dialettica, la tua scrittura, stimola il pensiero critico, è fonte di spunti sia per la vita privata che per il lavoro, ti porta in giro per il mondo, accresce la tua cultura.

Accade per osmosi, molto spesso. Se riesci a rendertene conto non ne farai più a meno.

#15 - Se cerchi la sincerità nel libro puoi trovarla. Se un libro non è sincero te ne renderai conto subito. Non si può mentire con le parole senza essere scoperti.

Da distinguere verità con sincerità. Dire qualcosa di sincero è dire quello che si pensa realmente, nonostante faccia male dirlo o sentirlo. Edulcorare o censurare fa male al pensiero e all’arte.

#16 - Nei libri puoi trovare di tutto.

Sono almeno 5 secoli che l’umanità stampa libri (prima si usavano altre tecniche) e abbiamo buttato giù su carta più di quello che sta in video. È così ovvio che ce ne dimentichiamo. I libri sono sempre più esaustivi.

#17- Leggere i post sui social e gli articoli di giornale non è leggere.

 Quegli scritti sono fatti per altri motivi che non hanno niente a che vedere con la lettura. La sincerità, per loro, non è un valore. C’è sempre l’eccezione che conferma la regola ma quante scrollate dovrai fare? Non è meglio prendere un libro fin da subito?

Anche io sono all’interno di quel mondo seppure, adesso, in maniera riluttante. Non farò di tutta l’erba un fascio. Molti giornali/profili scrivono cose interessanti; le opinioni possono essere interessanti. 

Ma se pensi che leggere “quello” sia sufficiente ti sbagli di grosso.

 Tutti i punti elencati sopra non hanno niente a che fare con quei mondi. Gli interessi, di qualunque genere, che hanno i giornali e i social hanno sempre a che vedere il denaro. Scrivono per fare in modo di farti leggere. Si chiama marketing. Un libro, un romanzo, non è escluso da quel mondo ma la motivazione che ha portato l’autore a scrivere quell’opera non ha niente a che vedere con il denaro. Se ce l’ha te ne rendi conto.

#18 - Se sei felice ed è una bella giornata (o una delle due cose) esci a farti una passeggiata o qualsiasi attività all’aperto. Ricordati però di portarti dietro un libro. Non sai mai cosa può accaderti.

Bisogna anche vivere. Un libro può farti compagnia in questo strano processo.

# EXTRA BONUS

Perché non iniziare a leggere con un libro di cui hai visto la sua trasposizione cinematografica?

Allerta spoiler!

Quando vidi per la prima volta Fight Club ne fui subito colpito. A quei tempi non leggevo quasi per niente. Tempo dopo mi capitò tra le mani il libro di Palahniuk e sebbene avessi visto la pellicola il romanzo mi sorprese moltissimo. Credo sia uno dei libri migliori per iniziare a leggere. E se non hai visto il film meglio ancora! Il tuo premio per aver terminato il romanzo sarà proprio il famoso film con Brad Pitt e Edward Norton!

Conclusioni - 18 consigli per iniziare a leggere

Ogni scusa è buona per leggere e ogni scusa è buona per non farlo. Scoprire in vantaggi della lettura può essere un inizio importante per farla diventare una piacevole abitudine. Ci vuole impegno, certo, ma ci vuole anche consapevolezza delle proprie debolezze e delle proprie incertezze per cercare di spezzare le catene delle distrazioni inutili. I libri possono aprire nuove porte che non sapevi esistessero.

C'è qualche punto sui 18 consigli che ho elencato con cui non sei d'accordo?
Conosci qualche altro consiglio/trucchetto utile per cominciare a leggere?
La tecnologia ha aiutato la lettura oppure l'ha penalizzata?
0 0 votes
Article Rating
Subscribe
Notificami

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
0
Would love your thoughts, please comment.x
()
x